I costumi “luna park” e “alla ricerca del tempo perduto” sono i vincitori del concorso per la maschera più bella

I costumi “luna park” e “alla ricerca del tempo perduto” sono i vincitori del concorso per la maschera più bella

Si è svolta oggi sul palco del Gran Teatro di Piazza San Marco la finale del Concorso della Maschera più bella del Carnevale di Venezia 2013, uno degli eventi più attesi dal pubblico venuto da tutto il mondo.
La giuria - presieduta da Davide Rampello, direttore artistico del Carnevale e composta dai giornalisti Alfonso Signorini e Carmela Cipriani; da Roberto Ditri, Presidente Fiera di Vicenza; dai costumisti veneziani Stefano Nicolao e Francesco Briggi – ha consegnato due premi, per la Maschera più Colorata e per la Maschera più Bella.

La Maschera più Colorata è stata vinta da “Luna Park”, un nucleo familiare composto da quattro persone proveniente da Jesi (AN): a loro è andata in premio una riproduzione in vetro color verde acqua mare e applicazioni in foglia d’argento e oro zecchino 24 carati della tipica maschera veneziana, la Bauta, offerta dal Consorzio Promovetro.
La Maschera più Bella del Carnevale di Venezia 2013 è invece una interpretazione del tema “Alla Ricerca del Tempo Perduto", realizzato da Anna Marconi di Senigallia (AN), che nella vita si occupa di artigianato artistico. I premi vinti sono un meraviglioso piatto di vetro soffiato, aperto a mano libera, con applicazioni colorate a simboleggiare la magia, offerto dal Consorzio Promovetro, e un gioiello rappresentante una maschera realizzata in oro 18 carati con brillanti “champagne”, offerto da Fiera Vicenza.