In barca o nave

Accesso via mare

Si arriva a Venezia via mare attraverso le bocche di porto: il Canal Porto di Lido e il Canal Porto di Malamocco, che sono segnalati al largo dalle boe di atterraggio e di introduzione.

La disponibilità di tre accessi portuali distinti offre particolari garanzie di sicurezza e consente di organizzare razionalmente il traffico secondo il tipo di navi e i luoghi di atterraggio e di accosto.

Attualmente le bocche di porto che consentono l'accesso alla laguna di Venezia sono tre:

1. la bocca di Chioggia, che permette l'accesso da sud
2. la bocca di Malamocco, che si trova al centro
3. la bocca di Lido, che permette l'accesso da nord. 3. la bocca di Lido, che permette l'accesso da nord.

Dalle bocche di porto di Lido e Malamocco si diparte la rete di canali interni, che ha uno sviluppo di 96 km, con profondità variabili da m 14,50 a m 10 sotto il livello medio mare, e che permette di raggiungere le zone portuali di Venezia centro storico e di terraferma.



In nave

Il Porto passeggeri si estende su un'area di 53 ettari nel Centro Storico di Venezia. Le navi passeggeri ormeggiano di solito nell'area di San Basilio, dove si trova Venezia Terminal Passeggeri (VTP), facilmente raggiungibile sia con l'auto che usufruendo dei mezzi pubblici (treno, autobus, vaporetti), essendo posto all'uscita del Ponte della Libertà, che collega Venezia alla terraferma.

Terminal Crociere
Terminal Traghetti
Terminal Aliscafi



In barca

Arrivare a Venezia con la propria imbarcazione è un'esperienza entusiasmante, perché non è la solita meta balneare per una vacanza in barca.

Le barche da diporto possono ormeggiare in darsene gestite da associazioni nautiche locali o da privati.

A Venezia (centro storico, isole e Lido):

* Diporto Velico Veneziano
* Compagnia della Vela
* Riva dei Sette Martiri e riva San Biagio
* Darsena Marina Alberoni
* Darsena VenMar

E sulla terraferma:

* Darsena Fusina
* Darsena cantieri Dalla Pietà
* Darsena Marina di Campalto
* Darsena D.E.C.
* Darsena Scafo Club

 

Norme per la circolazione acquea in laguna e nel comune di Venezia

A Venezia non puoi circolare liberamente nei canali urbani, perché ci sono restrizioni imposte dalla loro struttura (alcuni sono particolarmente stretti) e dalle regolamentazioni cittadine.
Le barche da diporto che possono navigare nei canali interni sono solo quelle dei residenti di Venezia Centro Storico o Isole, o con concessione di spazio acqueo in Centro Storico o Giudecca, con una stazza inferiore a 5 tonnellate.

Puoi invece tranquillamente muoverti dal Bacino San Marco verso il Lido e la Laguna, rispettando però le Regole Pratiche
1. per la circolazione acquea nel Comune di Venezia
2. per la navigazione nella laguna.

Le barche a motore con potenza superiore a 10HP (7,36 KW), per circolare occasionalmente nella laguna veneta per non più di 30 giorni consecutivi, devono munirsi di contrassegni provvisori rilasciati dagli uffici IAT (Informazioni e Accoglienza Turistica) dell'APT (Azienda di Promozione Turistica). Per chiederli, bisogna seguire la procedura rilascio contrassegni

 


EMERGENZA IN MARE: Numero Blu 1530

* se chiami con un telefono cellulare entri in contatto diretto e gratuito con la Centrale Operativa del Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, che attiverà tutte le operazioni di soccorso;
* se chiami con un telefono fisso comunichi direttamente con la Capitaneria di Porto competente per giurisdizione.

Fonte: Comune di Venezia